loghi partner
shopping-bag 0
Iscrizioni nel carrello: 0
Subtotale: € 0.00
Vedi carrello Concludi iscrizione (vai alla cassa)

BergNews

Le ultime news raccontate dal BergTeam
Riccardo

Intervista a Riccardo Borgialli

Martedì 2 giugno 2015
Riccardo ieri ha vinto ancora, primo al Trail Alpe Quaggione, 17km 1200D+, prima tappa dell’International Sky Tour summer.

Conosciamolo meglio:
Giovanissimo e molto modesto, ecco le sue parole:
“sono semplicemente Riccardo, 24 anni, una laurea triennale in economia dei mercati internazionali e ora laureando in international business and economics a Pavia, nella mia vita ho giocato a calcio per 16 anni, raggiungendo anche dei risultati soddisfacenti giocando nella categoria Promozione, poi stufo di quel mondo che cominciava a starmi un po’ stretto ho deciso di cambiare e complice l’amico di una vita (Giulio) che si era da poco dato alla corsa in montagna, ho deciso di seguirlo. Fin dalle prime gare mi sono trovato bene, sia per quando riguarda i risultati che per questo nuovo mondo che stavo cominciando a conoscere, dall’anno scorso ho cominciato ad intensificare i miei allenamenti ed allungare le distanze, con conseguenti frequenti infortuni dovuti, come diceva il papà di Giulio (cesare, veterano di mille gare), al l’adattamento che il mio corpo stava attraversando. Ciononostante ho raggiunto il culmine della stagione a fine agosto, classificandomi 23^ alla OCC, e meno di un mese dopo mi trasferivo a Danzica, Polonia, per il progetto erasmus tramite l’università. Lì ho continuato ed aumentato gli allenamenti, in particolare però facenti tanto tanto piano. Quando sono tornato, a febbraio, ho fatto un mese di sci alpinismo per recuperare un po’ di forza in salita che avevo perso e da marzo ho ripreso la corsa. La stagione per ora sta andando sopra ogni aspettativa, la vittoria alla Maremontana, alla Sky del Motty e il terzo posto alle Finestre di Pietra sono la conferma che la strada che sto seguendo è quella giusta, è la vittoria al Trail alpe Quaggione è un altro passo verso i miei obbiettivi di stagione; il 13 giugno sarò a Tesserete in Svizzera per affrontare lo Scenic Trail (54km 3900D+), tre settimane dopo sarò al mitico Sentiero 4 luglio e poi al Giir di mont, seguito un paio di settimane dopo dalla Mozzafiato Skyrace, che sarà l’ultimo test prima di quello che è vero obbiettivo della stagione, la OCC, dove spero di migliorare la prestazione dell’anno scorso!”

Leave a Reply